Se dai valore crei valore

è il nostro modo di vedere la pubblicità: come un’azione volta a dare valore a qualcosa.

DREAM TIME © Communication

È un metodo che da valore al brand, al prodotto e al cliente. Se si percepisce il valore si è disposti ad investire: le persone sono disposte a spendere dove avvertono che c’è qualcosa che vale.

Questo è il nostro intento quando creiamo i messaggi pubblicitari. Ed è pensando in questi termini che abbiamo creato il metodo DREAM TIME © dove “è anche” all’uomo che si dà valore: alla sua vita, al suo modo di essere, ai suoi sogni.

Una pubblicità che nutre perché dà valore a ciò che per le persone conta veramente, che le riguarda in prima persona e da vicino, non più a valori indotti, ma reali. Si genera nell’utente un riaccendersi dell’emozione di poter sentire che ciò che lui è, e che ha dentro, conta davvero.

Questo porta ad un sentimento di gratitudine, e ad un desiderio di dare valore a propria volta a chi lo ha generato: ci si sente spinti ad investire in tale direzione.

Crea Valore
Perchè?
  • Valorizza il brand, il prodotto e il cliente.
  • Arriva alle persone facendole stare bene.
  • Il cliente dà un valore affettivo all’azienda.
  • Aumenta la gratitudine verso il brand e la disponibilità a spendere.
  • Genera un forte senso di vicinanza all’azienda e ai suoi prodotti.
Come?

Abbinando a competenze di marketing pubblicitario le discipline umanistiche.

TITOLO
Abbraccia il mondo
PRODUZIONE
Video spot TV
PIANIFICAZIONE
Social media

Spot Istituzionale DREAM TIME

Questo spot genera un valore affettivo verso il Brand e segna la genesi nel 2010 del progetto “DreamTime” attraverso una scena tipica che rappresenta le dinamiche infantili fatte di giochi, inclusioni, esclusioni, divieti e concessioni. L’ispirazione creativa voleva rappresentare in modo semplice ed esemplificativo, come l’empatia di un gesto finale e un claim aggregante “abbraccia il mondo” riesca a sciogliere le nostre tensioni, toccando le emozioni più profonde, comuni a tutti noi.

La scena narrativa mostra un gruppo di bambini che escludono uno di loro dal gioco. Con la stessa semplicità con cui i bambini creano il motivo del disagio, sanno anche giungere alla risoluzione, senza dover usare parole, ma solo attraverso la loro empatia. Lo spot si conclude con un abbraccio come simbolo di un linguaggio affettivo e aggregante.
(Regia di Giancarlo Marinelli e doppiaggio Alessandro Zonin)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un servizio migliore. Cliccando su OK o continuando la navigazione del sito, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi